Trovare la propria vocazione ascoltando la propria voce interiore

E se tu potessi sapere con certezza qual è la tua più alta vocazione in ogni momento?

E se tu potessi sapere con certezza qual è la tua più alta vocazione in ogni momento solo ascoltando una voce diversa – la voce della tua anima e non la voce della tua mente limitata – la ascolteresti?

La maggior parte delle persone no, non la ascolterebbero perché non sarebbero (più) in grado di farlo.

Questo perché ascoltare la voce della tua anima richiede un viaggio alla scoperta di sé un viaggio che molti di noi non sceglieranno mai di prendere.

Perché?

Perché serve coraggio.

Scoprire sé stessi è una cosa per persone che hanno il vero desiderio di rovesciare tutto.

Scoprire sé stessi è una cosa per persone che non hanno paura di guardarsi nel profondo.

Ecco perché scoprire sé stessi è solo per le persone che desiderano ardentemente il cambiamento.

Non parlo ovviamente del cambiamento superficiale ed inutile ma quello profondo e radicale.

Scoprire sé stessi è per coloro che sono disposti a fare sacrifici che questo tipo di cambiamento richiede.

Scoprire sé stessi è per coloro che sono disposti

  • ad accettare la scommessa
  • ad affrontare la fatica di guardarsi dentro
  • a combattere le inevitabili battaglie interiori

“solo” per ottenere premi fuori da ogni immaginazione per chi passa la propria vita accettando di vivere “abbastanza bene”.

Scoprire sé stessi è anche (o forse soprattutto), per quelle persone che sono disposte a cambiare il mondo.

Perché quando conosci te stesso hai la capacità di farti seguire dagli altri.

Hai il coraggio di fare questi cambiamenti?

Hai il coraggio di accettare le tue incredibili ricompense e incredibili responsabilità?

Se ce l’hai clicca qua sotto e scopri come a capodanno puoi realizzare questo tipo di cambiamento; altrimenti chiudi pure questo articolo perché questo cambiamento non fa per te.

Ritiro Trasformativo di capodanno “Pieno Potenziale” dal 29 dicembre al 2 gennaio

Paolo ha detto:

Decisamente vero!
Bello questo articolo!