Basta Blocchi Energetici!
Iscriviti ora al più completo Corso Gratuito di EFT in Italia con oltre 20 tra audio e video più molto altro! Se vuoi partecipare inserisci sotto nome e email e invia il modulo
Nome
Email 
Come smettere di preoccuparti di quello che pensano gli altri su di te

Come smettere di preoccuparti di quello che pensano gli altri su di te

È sorprendente l’elevato numero di persone che, nella società di oggi, si fa condizionare e limitare da quello che pensano gli altri. Molte e diverse sono le motivazioni: la paura di essere giudicati, il non voler apparire strani o stravaganti, il non voler essere rifiutati, il desiderio di piacere, il fare in modo che gli altri parlino bene di noi, l’essere in sintonia con chi ci sta intorno ed altre ancora. A quanti non è capitato almeno una volta nella vita di pensare: “cosa penseranno di me se se faccio questo, se mi comporto  così?…”. Ci si lascia così influenzare da una, alcune, o magari tutte le motivazioni precedenti tanto da rinunciare a prendere decisioni, sovente anche importanti e fondamentali, per noi e per la nostra vita. Decisioni che ci regalerebbero serenità e felicità ma che rimandiamo in continuazione e che, sovente, rimpiangiamo di non aver preso. Molti, razionalmente, sono consapevoli del fatto che è assurdo farsi condizionare e limitare, dal pensiero e dal giudizio altrui, e pensano: “Sì, e vero! Quello che pensano gli altri non è importante, conta solo ciò che desidero!”. Sanno che: si deve poter vivere la propria vita così come è e come si vuole che sia gli altri devono poter vivere la loro vita esistono esigenze diverse e personali tutte giuste e meritevoli le persone sono tutte diverse, hanno una diversa personalità e diversi desideri che meritano di poter soddisfare nel rispetto dei desideri e delle necessità degli altri. Questi, però, sono pensieri razionali che rimangono nella loro testa e difficilmente si realizzano. È possibile che qualcuno riesca a lasciare in disparte il giudizio degli altri... leggi tutto

La legge d’attrazione e il senso di colpa per esserti ribellato a delle figure autorevoli

Forse ti sei trovato in disaccordo con una persona autorevole – il tuo istruttore, un genitore, un insegnante, ecc. Poniti le seguenti domande e misura l’intensità emotiva di ogni risposta su una scala da 0 a 10. Come ti senti ora, se pensi a quell’evento? Ti ricordi di aver detto “no” per la prima volta? Ti ricordi di aver avuto paura e di essere stato preoccupato della la loro reazione? Ti aspettavi di essere punito? C’è qualche altro evento che questo incidente ti ricorda? Pensa ad un incidente o ad un evento in cui hai chiaramente detto “no” a una persona autorevole. Ricordi come ti sei sentito, l’espressione sul suo volto, la sua reazione, la tua reazione, dove l’avete sentita a livello fisico. Torna indietro a quel momento con la mente e misura l’intensità dei tuoi sentimenti su una scala da 0 a 10. Utilizza questo incidente e tutti i suoi aspetti durante la sequenza di picchiettamento presente in questo articolo. Se sei sufficientemente specifico, c’è la possibilità che la paura, il rimorso, o qualunque altro sentimento hai provato in quel momento, diminuiscano significativamente. L’esperienza di essere stato punito per aver detto di no può rimanere insediata nel tuo sistema energetico e saltar fuori anni o perfino decenni più tardi, in forma di blocco. Magari stai seguendo e utilizzando i principi della potente Legge dell’Attrazione, ma non sembrano funzionare. Considera la possibilità che il tuo successo possa spaventarti e crearvi ”guai” oppure che l’essere stato determinate molti anni prima ti fa ancora sentire in colpa. Così ti punisci, precludendoti l’abbondanza o la salute. Punto Karate: Anche se non avrei... leggi tutto

La legge d’attrazione e il senso di colpa per la rabbia, il risentimento o l’impazienza nei confronti di una persona cara

Poiché siamo umani, proviamo migliaia di sentimenti al giorno. Qualche volta questi sentimenti vengono gonfiati a dismisura a causa delle nostre “scritte sui muri”, altre volte non succede. Il punto è: non guariremo mai se non ci viene permesso di esprimerli e di accettarli, prima ancora di provare a cambiare. Ecco il bello di EFT: veniamo incoraggiati ad accogliere ogni nostra emozione, invece di cercare di liberarcene. Questa è, ancora una volta, una delle ragioni per cui la Legge dell’Attrazione si ritorce contro o apparentemente non funziona per tante persone. In qualche modo, queste persone pensano di dover  “ignorare o negare” le vere emozioni, e nel loro sforzo di evitarle o fingere di non averle, le emozioni diventano più forti. Spesso mi rendo conto che il problema principale dei miei clienti è la rabbia o risentimento, che loro non si sentono liberi di esternare, quindi non ”lasciano” che la terapia lavori in quel senso. Ne risulta che continuano a nutrire rabbia e risentimento ad un livello molto profondo, ma non trovano giusto esprimerlo neppure al loro terapista. Questi sentimenti, che all’inizio sono chiari per loro, alla fine vengono rimossi perché sembra veramente “sbagliato” provarli. Ecco che si crea un ciclo veramente preoccupante, sebbene sia spesso subdolo e difficile da notare. Le emozioni, infatti, non vengono risolte e, in alcuni casi, complicano e inibiscono la vita delle persone, poiché gran parte dell’energia resta bloccata nella mente e nel corpo, mentre si cerca disperatamente di reprimere ciò che è considerato  inaccettabile. Molte malattie hanno origine da sentimenti inespressi, “bloccati” dalla consapevolezza della persona che crede di non “doverli” provare. Considerando come il... leggi tutto

La legge d’attrazione e il senso di colpa per qualcosa che non hai fatto

Nel terzo articolo di questa serie analizzerò e cercherò di aiutarti a neutralizzare il senso di colpa per NON aver fatto o NON aver detto qualcosa che poteva modificare una situazione. Il senso di colpa per qualcosa che non hai fatto o detto può essere altrettanto forte e paralizzante quanto quello per qualcosa che hai fatto/detto e di cui sei pentito. Ricorda che questi sentimenti possono anche non essere opprimenti o terribilmente “forti” nella tua coscienza. Ma se sei una di quelle persone che continua a chiedersi come mai la Legge dell’Attrazione non funziona, ti invito ad individuare e neutralizzare questi problemi relativi al senso di colpa. Per fare in modo che la Legge dell’Attrazione agisca, devi prima pulire i blocchi e la resistenza che hai nel ricevere l’abbondanza. Fino ad allora non ci sarà spazio per le manifestazioni positive. Sarebbe utile fare una lista dei comportamenti dannosi, notare quando si verificano, quanto facilmente si verificano e quanto ti lascia perplesso il loro ripetersi. Ti aprirà senz’altro gli occhi. Da un lato, affermi: “Voglio l’abbondanza” e dall’altro il tuo comportamento mostra chiaramente che non sei allineato o pronto ad accoglierla quando ti viene offerta. Magari fai gli esercizi consigliati per accelerare la manifestazione dei tuoi desideri con la Legge dell’Attrazione, però non succede niente, non ne viene fuori nulla di buono. Questo è un altro modo di ostacolarti… cosi poi andrai in giro a dire: “Visto? Non funziona niente con me!” Quando ti sentirai in colpa, ti punisci bloccandoti in tanti modi. Soprattutto ti blocherai nell’attrarre abbondanza attraverso il tuo successo professionale e finanziario. Considera ancora una volta le domande che ho posto nella seconda parte di questa serie di articoli ( http://www.emofree.it/la-legge-dattrazione-e-il-senso-di-colpa-per-qualcosa-che-hai-fatto ): È utile continuare a sentirsi... leggi tutto

La legge d’attrazione e il senso di colpa per qualcosa che hai fatto

Quest’articolo è il secondo di una serie di articoli che parte qua http://www.emofree.it/la-legge-dattrazione-bloccata-dai-sensi-di-colpa-e-dalla-vergogna/ La Legge d’Attrazione è influenzata dal senso di colpa, dalla vergogna e da questo tipo di emozioni negative? Cosa blocca la possibilità di ottenere quello che desideri grazie al “Segreto“? In quest’articolo Carol Look ci spiega tutto questo! Considera una breve lista delle tue “colpe” prima di andare avanti a leggere questo articolo e picchiettare. Misura la loro “intensità” su una scala da 0 a 10. Per esempio, considera e misura eventi simili a quelli elencati di seguito: La volta in cui sono stato sarcastico con il mio amico. La volta che ho spettegolato del mio collega. La volta che sono stato beccato a dire cose negative di mio fratello. La volta che ho preso qualcosa che non era mio. La volta che mi sono difeso invece di dire la verità. La volta in cui avrei dovuto difenderlo/a. La volta che ho imbrogliato e l’ho passata liscia. La volta in cui ho avuto cattivi pensieri riguardo a ________. La volta che ho detto di no al capo, a mia madre, al mio consorte. La volta che mi hanno accusato di abbandonarli. La volta che mi sono distinto e lui/lei ha disapprovato. La volta che l’ho tradita/o. Quando ci sentiamo in colpa riguardo a qualcosa che abbiamo detto o fatto, tendiamo a punirci in settori che apparentemente non hanno alcun legame tra loro. Il fatto che ci ostacoliamo da soli è ciò su cui ricevo di gran lunga le maggiori lamentele ed è il settore che chi partecipa ai miei seminari sull’abbondanza, vorrebbe migliorare. Magari ci sentiamo in colpa riguardo a qualcosa... leggi tutto

La Legge d’Attrazione bloccata dai sensi di colpa e dalla vergogna

La VERA ragione per cui ostacoli il tuo successo Ecco un’ottima serie di cinque articoli in cui la Dott. Carol Look prende in considerazione la famosa Legge d’Attrazione e ci spiega come si possa usare insieme ad EFT per ottenere i migliori risultati. In questa serie di 4 articoli, ti mostrerò come scandagliare il problema comune del blocco alimentato dalla colpa e dalla vergogna. Ai fini di questo articolo, definirò la colpa come la sensazione che si ha quando si è fatto qualcosa di sbagliato mentre la vergogna come qualcosa di più pervasivo, la sensazione di essere veramente difettoso o sbagliato nel proprio intimo. Ci sono state moltissime lamentele e domande sul perché la Legge dell’Attrazione “non sta funzionando”,  “non funziona” o addirittura “si ritorce contro” quando applicata come indicato nel famoso film “The Secret”. La Legge dell’Attrazione FUNZIONA, e funziona sempre. Il problema non è la Legge dell’Attrazione, il problema è che opponiamo talmente tanta resistenza e abbiamo così tanti livelli di emozioni negative che tendiamo a focalizzarci sulla mancanza di stima, sulla convinzione che non meritiamo l’abbondanza o sull’ansia riguardo al successo in generale. Questi sono i nostri “pensieri riposti”, come li chiamerebbe Gary, e finché non li affrontiamo e li neutralizziamo con EFT, sono più potenti della visualizzazione e degli esercizi di focalizzazione. Forti sentimenti di colpa e vergogna interferiscono con la Legge dell’Attrazione che lavora a nostro favore perché quest’ultima sente solo le nostre vibrazioni, non le nostre parole. Quando ti senti in colpa riguardo a qualcosa che hai fatto o detto, o provi vergogna in tutto il tuo essere, hai l’impressione di non meritare il successo o l’abbondanza, indipendentemente da quanto ti venga... leggi tutto

Come imparare l’EFT e saperlo usare

L’articolo di oggi, in particolare nella prima parte, ti sembrerà scollegato dall’EFT ma se continui a leggere sino in fondo capirai perché lo sto scrivendo 😉 Devi sapere che quando ho deciso di fare della diffusione dell’EFT la missione della mia vita, un po’ per interesse personale e un po’ per necessità, ho iniziato a studiare i meccanismi dell’apprendimento Certo EFT è stato fondamentale per superare la mia fobia di parlare in pubblico, paura di volare o paura degli ascensori ma questo non è sufficiente se si vuole essere devi bravi insegnanti. Ho dovuto imparare molte cose ed una di queste è che esistono vari livelli di apprendimento. Innanzi tutto cos’è l’apprendimento? L’apprendimento può essere definito come quel processo che ci porta a collegare dei concetti tra loro. Ad esempio: l’america è stata “scoperta” nel 1492. Collego i concetti “anno 1492”, “america” e “scoperta”. Altro esempio: la fobia dei ragni. Ho provato una grande paura in presenza di un ragno e il mio inconscio (per proteggermi) ha collegato i due eventi tanto che ogni volta che vedo un ragno mi fa riprovare quel tipo di emozione. Ovviamente sto banalizzando ma il concetto semplificato è quello. Una cosa che ho imparato dell’apprendimento e che ce ne sono di diversi livelli. I 6 livelli dell’apprendimento non si sa nemmeno dell’esistenza di un qualcosa. si sa che una cosa esiste (so che esiste la chimica, so che esiste “Mozart”, so che esiste l’EFT) ma la mia conoscenza si ferma lì. In pratica so di non sapere. si ha un apprendimento meccanico di un argomento. Quello che accade la stragrande maggioranza delle volte quando uno studente studia per l’esame. È capace di ripetere l’argomento... leggi tutto

Come creare l’abitudine di fare EFT?

Manca poco! Giusto un mese e sarò nuovamente in aula per il corso di EFT di 3 giorni per spiegare l’EFT a nuove persone! Spiegare queste cosa a me piace da morire e chi viene ai miei corsi dice che questo si vede molto! 😛 Il bello è che… Ogni corso è diverso dall’altro. È diverso perché sono diversi i contenuti (filtrati sempre dalla mia esperienza reale perché un formatore non dev’essere per forza uno che traduce, magari male, dei corsi dall’inglese 😉 ) perché ogni volta li adatto a chi ho davanti. È diverso per i risultati che le persone ottengono e per le emozioni che da certe storie vengono fuori. Vedere le lacrime di qualcuno che finalmente riesce a buttarsi alle spalle un evento dell’infanzia non ha prezzo (perché so cosa significa per quella persona e cosa cambierà in lui/lei). Ma anche vedere le persone che arrivano che mi dicono che da 20 anni non salgono su un ascensore e finire che mi raccontano di aver passato la pausa pranzo a salire e scendere con l’ascensore è bellissimo. Persone che non riescono a parlare in pubblico e finiscono per non smettere di parlare (ok, spesso in questi casi e meglio farli picchiettare ancora per farli smettere! 😀 ). E tanti altri casi. Ma, i miei corsi, sono diversi anche per l’energia della sala e per le interazioni e, spesso, anche per le amicizie che vi nascono. Tutte queste sono le cose che mi danno la forza di continuare a fare questi corsi! Prepararsi al cambiamento, ora! Detto questo, se magari non puoi partecipare a questo corso e ti trovi costretto... leggi tutto